mercoledì 25 ottobre 2017

Domenica la Camminata tra gli Olivi e “Go Green Apulia,Go!” la campagna Itinerante di Legambiente Puglia che racconta i Green Jobs

TUTTI SU PER LA TERRA


Domenica 29 Ottobre, a Cassano delle Murge, si terrà la prima edizione dell’iniziativa nazionale "Camminata tra gli Olivi", una manifestazione gratuita, all'insegna della promozione di forme di turismo in chiave sostenibile, volta a valorizzare il patrimonio murgiano e la qualità dei prodotti locali.
L’appuntamento ha ottenuto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo e i Patrocini della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero dell’Ambiente.
La "Camminata tra gli Olivi", che si svolgerà contemporaneamente in 18 regioni italiane, coinvolgendo gli oliveti di 120 Comuni, è stata recentemente presentata nella sala conferenze dell'Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia a cui ha partecipato anche il comune di Cassano delle Murge in quanto rientrante nella rete Città dell’Olio oltre che aderente all'iniziativa. 

L'evento organizzato dal locale Circolo di Legambiente e dal Comune di Cassano delle Murge con il fattivo supporto dell’Oleificio Sociale di Cassano, l’Agriturismo Fasano e altre associazioni tra cui la Pro Loco “ La Murgianella” avrà inizio dalle ore 9:00.
E’ consigliata la prenotazione inviando una e-mail con il numero dei partecipanti a: legambientecassano@gmail.com
Come Associazione Ambientalista - spiega Pasquale Molinari, Presidente di Legambiente Cassano - abbiamo accolto con il solito entusiasmo dirompente, l'invito comunale aperto a Tutte le Associazioni, a partecipare attivamente e sinergicamente all’organizzazione di un evento turistico-culturale per il Territorio: “Tutti insieme senza Protagonismi per la Nostra Cassano”.
​L’escursione naturalistica partirà dall’Oleificio Sociale e interesserà un’area, ad ovest del Convento Santuario di S.Maria degli Angeli, dalle stupende peculiarità naturalistiche e paesaggistiche: SANTIQUANDO.



A riguardo ringraziamo l’amico e volontario, Nicola Diomede, che da molti anni promuove la valorizzazione e la tutela del territorio attraverso meravigliose e naturali escursioni domenicali tra amici rispettosi dell’ambiente.
Il percorso a piedi consentirà ai partecipanti di assaporare tutte le intense sfumature di profumi, colori e….sapori derivanti da una terra, quale la nostra Murgia, forse un po’ aspra ma dispensatrice di intense emozioni.
Infatti l’area collocata sul fronte scosceso del gradone murgiano, in cui confluiscono due piccole lame che si fondono nella dolina omonima, offre agli occhi del visitatore un contrasto evidente nell’uso storico delle terre, contrapponendo da un lato il versante ricoperto da folta vegetazione, tipica della macchia mediterranea ed adibita da sempre alla pastorizia, con il versante opposto che testimonia invece la suddivisione del territorio tipico della Riforma Agraria del ‘900, in cui gli ulivi hanno rappresentato la specie dominante. Terreni carsici demaniali estremamente poveri dove abbondano solo le pietre, suddivisi in piccoli poderi e assegnati a contadini che dovettero lavorare sodo per strapparvi qualche zolla di terra, in cui far crescere stentati alberi di ulivo e qualche albero di mandorlo e fico. Poderi da tempo abbandonati per la fatica immane che richiedevano e per la loro scarsa produttività, anch’essi diventati solo terra di pascolo ed incuria, devastati dai periodici incendi dei pastori, recano ancora testardi ulivi ormai inselvatichiti a testimonianza di un passato rurale più florido e curato..

Il rientro presso lo stesso Oleificio è previsto per le ore 12.00. Qui i partecipanti potranno conoscere le tecniche di produzione e spremitura attraverso una visita guidata in Frantoio, fino a degustare l'olio accompagnato da prodotti locali preparati dall’Agriturismo Fasano.


La manifestazione continuerà anche nel pomeriggio alle 18:30, sempre presso la Sala Conferenze dell’Oleificio Sociale, dove il Circolo Legambiente Cassano ospiterà la tappa del “Go Green Apulia, Go!”, la campagna itinerante che racconta i green jobs realizzata da Legambiente Puglia, vincitrice nell’ambito dell’Avviso Pubblico “Giovani per il sociale”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile. 
Nell’ottica di una auspicata rinascita del Sud, il progetto “Go Green Apulia, Go!” di Legambiente vede nei green jobs e nella green economy la strada da percorrere ai fini di uno sviluppo che restituisca all’Italia un ruolo propulsivo in Europa e nel Mediterraneo. Decisivo in questo processo il ruolo dei giovani, attori della rinascita, reali protagonisti del cambiamento, capaci di tracciare il sentiero di un percorso condiviso di sviluppo, al fine di trasformare un’area carica di debolezze e fragilità in una fonte di risorse preziose.
L’obiettivo è quello di rilanciare l’economia per le giovani generazioni pugliesi attraverso la riqualificazione delle esperienze virtuose green presenti sul territorio regionale e creare un network tra giovani imprenditori, imprese innovative, scuole, università, istituti di formazione, enti del terzo settore e pubblica Amministrazione. Obiettivo progettuale, la diffusione delle opportunità che i green jobs offrono al Sud, coinvolgendone i giovani, protagonisti di un cambiamento che si basa su esempi di amministrazione efficiente, formazione di alto livello, comunità consapevoli e capaci, territori che reagiscono all’illegalità e alla criminalità, distretti e singole imprese all’avanguardia, miglioramento delle condizioni ambientali.
Quattro le aziende, per la provincia di Bari, ospiti della tappa di Cassano:
ApuliaKundi, una start up pugliese che produce spirulina naturale e pura al 100% e cibi funzionali a base di Spirulina oltre a fornire servizi di supporto all’innovazione e di accompagnamento alle imprese a carattere innovativo per lo sviluppo di nuove economie come l’algacoltura e nuovi prodotti a base di alghe;

Ta' Rossa agricola, azienda che si occupa di  Permacultura;

Ferventazione Cassano, l’associazione per la tutela e valorizzazione del Cece Nero e Rosso di Cassano delle Murge;

Oleificio Sociale di Cassano delle Murge che da tempo ha avviato un percorso di sostenibilità ambientale a garanzia di un olio di qualità.

Immancabile degustazione finale dei prodotti tipici, tra cui il cece nero e olio extravergine di oliva, che rappresentano ormai dei veri e propri "souvenir cassanesi”.

venerdì 15 settembre 2017

Torna Puliamo Cassano - Alta Murgia Pulita

Sabato 23 settembre e Domencia 24 settembre 2017

Torna a Cassano dal 23 al 24 settembre “Puliamo Cassano e Alta Murgia Pulita”, l’ormai storica iniziativa promossa dal locale Circolo di Legambiente nell’ambito della campagna nazionale “Puliamo il Mondo”, la più grande mobilitazione di volontariato ambientale mossa da Legambiente su tutto il territorio nazionale, sulla scia della campagna mondiale Clean up the world, nata a Sydney nel 1989.

“Per Sostenere il Mondo non Serve Essere un Mito” è il motto di questa Edizione 2017 che tra pochi giorni vedrà scendere in campo cittadini, associazioni e istituzioni per portare un aiuto concreto al Nostro meraviglioso Territorio, troppo spesso vittima dell’incuria, dell’indifferenza generale e della solita e sola polemica mediatica.

Perché Puliamo il Mondospiega Pasquale Molinari, Presidente Legambiente Cassano, è un’azione concreta e allo stesso tempo simbolica per chiedere e avere una Cassano più Pulita, per riappropriarsi delle sue Bellezze attraverso il volontariato e la sana partecipazione collettiva. Unica strada possibile per ricostruire quella fiducia in un Domani Migliore, un Domani Diverso, un Domani Sostenibile. Ed è chiaro che, Puliamo il Mondo, non è solo una pulizia di poche ore, come affermato da qualcuno, ma bensì va oltre queste giornate e si inserisce in un percorso più ampio, iniziato nel 2013, che vede cresce e camminare sempre più progetti, campagne, eventi accanto a tutte le fasce della popolazione: studenti, bambini, richiedenti asilo, migranti minori, cittadini che vivono il Territorio.

Quest’anno l’Amministrazione Comunale ha da subito mostrato la sua sensibilità alle Tematiche Ambientali, convocando, per la prima volta, un Tavolo Ambiente per Cassano, che ha permesso a Legambiente di incontrare le Istituzioni, Associazioni, Forze dell’Ordine, tra cui Polizia Locale e Carabinieri Forestali, e il Gestore dei Rifiuti. Un importante incontro che si candida concretamente a diventare un Tavolo di Lavoro assiduo e costante nel tempo con la realizzazione e calendarizzazione di tanti altri eventi per la tutela e valorizzazione del Territorio.

Questa Edizione di Puliamo Cassano e Alta Murgia Pulita, si articolerà in due fasi.

La Prima si svolgerà sabato 23 settembre dalle ore 8.30 alle ore 12.30 presso ContradaFra’Diavolo, fortemente deturpata dal fenomeno del “Lancio del Sacchetto”, per lavorare insieme alla divulgazione dell'importanza della raccolta differenziata dei rifiuti, e sopratutto per poter rendere in lungo e in largo più bella la conservazione e la valorizzazione di un’area che deve tornare ad essere il  cuore pulsante e il tratto distintivo di una Cassano aperta ai quei tanti turisti attratti dalla fascino della Nostra Murgia, un fascino a cui troppo spesso si alternano degrado e sporcizia.

Alla giornata di pulizia, oltre all’Amministrazione Comunale, parteciperà l’Assessore alle Politiche per la tutela dell'Ambiente del Comune di Modugno, Tina LUCIANO, che accompagnerà il neonato Circolo di Legambiente Modugno e l’Assessore alle Politiche per la tutela dell’Ambiente del Comune di Grumo Appula, Domenico SAVINO, che accompagnerà il Circolo di Legambiente Grumo.

Saranno presenti anche i volontari del Circolo di Legambiente Polignano, e la stessa Legambiente Puglia: un’azione sinergica tra comunità attive e resilienti per condividere le Buone Pratiche in Circolo e sviluppare un maggiore senso civico in tutti i cittadini, in particolare nelle nuove generazioni.

Ma non saranno i soli ad armarsi di guanti e buona volontà. Infatti all’appello di mobilitazione lanciato in rete, hanno da subito risposto e aderito il Gruppo Scout AGESCI, ETNIE A.P.S. Onlus(Ente gestore del Progetto Ministeriale di Prima Accoglienza a Minori Stranieri non Accompagnati denominato “WIN – Welcome IN… – finanziato nell’ambito del Fondo FAMI 2014/2020”) e il Centro SPRAR di Cassano delle Murge, forti di un meraviglioso Cammino per l’Integrazione avviato più di un anno fa con il supporto e aiuto di Don Francesco Gramegna.

Insomma ci sarà una Partecipazione allargata, frutto di naturali attività di volontariato che hanno seminato nel tempo punti di incontro ed integrazione con altre associazioni e cittadini.

Mentre la seconda fase si svolgerà domenica 24 settembre dalle 9.00 alle 12.00 presso Piazza Mario Rossani, dalla quale partiranno le squadre per la pulizia delle vie del Centro Storico e la bonifica di un incompatibile e diseducativo e indecoroso e malsano Tappeto di Mozziconi di sigaretta che riveste l’Area Gioco per Bambini.

Per l’occasione saranno installati dei raccoglitori porta mozziconi, realizzati con materiale di riciclo, e dei cartelli informativi per sensibilizzare i cittadini sul tema dei rifiuti, sui danni e le conseguenze che queste tipologie di rifiuti, seppur di piccole dimensioni, hanno sull’ambiente e sulle sanzioni previste per i tanti incivili che violano un divieto diventato ormai vecchio  (Legge 28 dicembre 2015, n. 221con introduzione degli articoli 232-bis e 232-ter, il cosiddetto Collegato Ambientale):

Una gomma da masticare impiega circa 5 anni per biodegradarsi, un mozzicone di sigaretta circa 2 anni. (Fonte Legambiente)

La Violazione del divieto di abbandono di piccoli rifiuti comporta una sanzione da 30 a 150 euro, mentre la violazione del divieto di abbandono di prodotti da fumo comporta una sanzione da 60 a 300 euro.

La giornata di Pulizia ed Educazione Ambientale, cui parteciperanno energicamente gli amici del Gruppo Scout Avventisti, i Migranti Minori e diversi Studenti, si concluderà con un Trash Mob di denuncia e monito per scuotere le coscienze dei passanti: Ci Rifiutiamo!!

In occasione di queste giornate di Puliamo Cassano e Alta Murgia Pulita, il Circolo Legambiente ha chiesto un contributo straordinario al Comune per la Sensibilizzazione ed Educazione Ambientale: diffondere il Reportage che sarà realizzato prima, durante e dopo queste Giornate di Pulizia, all’interno degli Istituti Scolastici, della Biblioteca e della Sala Consigliare. Quindi avviare un Tour Cassanese denominato “Mi Rifiuto”!!Un forte segnale da fotografare, diffondere e trasmettere alla comunità affinché siano evitati, prevenuti ed eventualmente repressi altri episodi di abbandono di rifiuti speciali.

L’iniziativa è sostenuta da Legambiente Puglia e dal Parco Nazionale dell'Alta Murgia che ha messo a disposizione gratuitamente i kit di pulizia (magliette, cappelli, guanti, buste).

Si ringrazia il Comune di Cassano delle Murge per la pronta collaborazione e il patrocinio gratuito, e l’Azienda Murgia Servizi Ecologici S.r.l. per il fattivo supporto.

Partecipare a "Puliamo il mondo" rappresenta un piccolo gesto di grande valore educativo che sensibilizza e rende consapevoli dell’importanza del proprio contributo sul fronte della tutela dell’Ambiente.

Per questo invitiamo TUTTI i Cittadini di Cassano e dei Suoi Borghi, TUTTE le Associazioni e/o Gruppi di Cittadini, TUTTI gli ISTITUTI SCOLASTICI, TUTTO il Consiglio Comunale, Maggioranza e Opposizione,
a PARTECIPARE ATTIVAMENTE!!


Perché il Mondo può Cambiare con il Nostro Esempio, con la Nostra Partecipazione e non solo con la Nostra Opinione e Solita Polemica.

giovedì 16 marzo 2017

4^ Edizione di “Passeggiando alla riscoperta delle piante spontanee”



Il 19 Marzo ritorna l’appuntamento escursionistico di Legambiente



Sin dai primordi della sua esistenza sulla terra, l’uomo ha dovuto comprendere come la propria sopravvivenza fosse in stretta relazione con la natura circostante che, se rispettata, poteva assicurargli sostentamento, cibo e protezione. Le necessità primarie di sussistenza e l’intuito, gli hanno perciò fornito da subito gli elementi fondamentali per capire che la convivenza positiva ed in simbiosi con il creato o con il meraviglioso ciclo della vita esistente sul pianeta terra, andasse rigorosamente rispettato e curato per preservarne gli equilibri.

Se osserviamo ciò che ci circonda, molto invece denota che l’umanità stia dimenticando questa lezione, pur fondamentale per la propria sopravvivenza e continui imperterrita a porre in atto comportamenti irrazionali e poco lungimiranti, che rischieranno di rendere infine inabitabile l’unico pianeta a disposizione e ponendo le basi per la sua stessa... estinzione!

Diventa allora imperativo ed urgente, prendere finalmente coscienza che i cambiamenti nel modo di vivere, inquinare, nel prelievo insensato di risorse, devono avvenire per convergenza degli sforzi individuali di ciascuno di noi, onde tentare di ripristinare quell’originale armonia esistente in natura ed in tutti gli eco-ambienti terrestri o marini.   

Questa nostra “Madre Terra” del resto, nonostante il nostro dissennato operare, continua ad elargire copiosamente i suoi doni naturali fornendo tutto il necessario per poterci nutrire e curare, per sopravvivere anche in tempi di crisi economica o carestie e basterebbe saper gestire con saggezza ed oculatezza queste risorse per assicurarci un futuro sereno.   

L’uomo è sempre stato quindi un “raccoglitore” e, dopo millenni di esperienza accumulata, ha costituito un cospicuo bagaglio di conoscenza sull’uso delle piante ad uso alimentare, poi finalmente oggetto di un ricco trattato “De alimenti urgentia - Alimurgia” del 1767, scritto dal medico-naturalista fiorentino Giovanni Targioni Tozzetti, il quale si era reso conto della maggiore capacità di sopravvivere alle carestie, nelle comunità rurali che potevano integrare la propria alimentazione utilizzando le piante spontanee. 

E’ fondamentale tentare di non disperdere il sapere antico di queste conoscenze, utilizzando sia l’esperienza tramandata dagli anziani che le ampie banche dati oggi disponibili sul web e contribuendo alla diffusione tra la popolazione, di informazioni su raccolta selettiva ed uso delle piante spontanee rigogliose sul nostro territorio murgiano e di cui, per molte specie, si è già persa la cultura del consumo.

Importante anche sottolineare che in periodi con scarsa disponibilità di lavoro e reddito di molte famiglie, con minori capacità di acquisto, un aiuto al sostentamento può giungere proprio riscoprendo ed utilizzando queste piante di cui il nostro territorio è ricco, che consentono a costo zero un’alimentazione salutare, varia e gustosa.

Il Circolo Legambiente di Cassano, nel chiaro intento di divulgare che il rispetto per il nostro territorio è una priorità fondamentale, da perseguire con convinzione e saggezza derivanti dall’obbligo morale ed etico di preservarlo per le future generazioni, ripropone la 4^ edizione di “Passeggiando alla riscoperta delle piante spontanee”, escursione naturalistica lungo la Lama del torrente Badessa (affluente del Picone) ed il Bosco di Grottagiglio, un’area dalle caratteristiche di vero e proprio “Paradiso alimurgico”.

L’appuntamento è per il 19 Marzo alle ore 8.15, nei pressi del Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci, in via Padre Centrullo a Cassano, per il successivo trasferimento nell’area di sosta delle auto per la partenza a piedi. Il tracciato (4-5 km ca.) presenta qualche asperità (pietre, erba e radici) che consigliano l’uso di scarpe da trekking o dotate di protezione per le caviglie.

Termine escursione previsto per le ore 13.00.

La prenotazione è gradita e consigliata ai seguenti recapiti:

lunedì 30 gennaio 2017

TESSERAMENTO 2017: #RIGENERIAMOCI

Al via la campagna tesseramento di Legambiente per il 2017, al grido di #RIGENERIAMOCI!!

Cari amici e soci, passateci a trovare presso la nostra sede in piazza Galileo Galilei angolo via Cadorna (nei pressi del Cinema) per rinnovare la tessera associativa o diventare socio per la prima volta, ma anche per conoscere i prossimi eventi. 

Saremo disponibili, previo appuntamento, nei seguenti giorni e orari:

Giovedì e Venerdì: 17:00 – 19:00

Scriveteci a: legambientecassano@gmail.com

Ci aspetta un altro anno insieme ricco di progetti, iniziative e sfide!


Legambiente Cassano


giovedì 29 settembre 2016

LEGAMBIENTE CASSANO, ASSOCIAZIONI e RICHIEDENTI ASILO INSIEME PER PULIAMO CASSANO


Anche quest’anno, Legambiente Cassano, con l’intento, forte e radicato, di promuovere la sensibilità ambientale dei cittadini e delle stesse istituzioni e di conseguenza contribuire alla tutela e valorizzazione del territorio, ha organizzato, per il quarto anno consecutivo, il puntuale evento settembrino denominato Puliamo Cassano, che rientra nell’ambito della grande iniziativa di volontariato ambientale promossa in Italia da Legambiente: Puliamo il Mondo. La manifestazione si è svolta nella mattinata di domenica 25 e ha raccolto l’impegno e la partecipazione di molti volontari, tra cui alcuni giunti da Modugno e Polignano, studenti, alcune mamme che hanno accompagnato i loro bambini, associazioni e soprattutto moltissimi richiedenti asilo ospitati presso i centri SPRAR di Cassano, Grumo e Sannicandro (circa quaranta ragazzi).


Tra i volontari, avremmo preferito vedere la partecipazione operativa e con i “guanti alla mano”, di tutto o almeno qualcuno, degli amministratori comunali, magari di maggioranza e opposizione, al fine di stimolare e rafforzare il rapporto di collaborazione tra cittadinanza e istituzioni locali.

Tuttavia dobbiamo, anche, riscontrare una bassissima adesione all’iniziativa, da parte degli stessi cittadini cassanesi, che al contrario, sono molto attivi sulla rete a segnalare le tante situazioni di degrado presenti sul territorio. Cosa giusta e doverosa ma come associazione, siamo altrettanto convinti che, a volte, sia necessaria una mobilitazione straordinaria a tutela del nostro territorio che porti la collettività.. i cittadini, a scendere in campo per dimostrare, con gesti concreti e simbolici, la grande voglia di cambiamento ecologico e di rigenerazione urbana purtroppo distante dalla politica delle parole e degli annunci:

“Siamo noi, singoli e semplici cittadini, con le nostre“piccole” azioni quotidiane, a rendere possibile, o meno, i cambiamenti”


Pertanto domenica 25 settembre alle ore 8.30 nei pressi dell’ex Cava (Viale della Repubblica)  si è provveduto a distribuire i Kit di pulizia offerti dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia: guanti, magliette e berretti gialli e sacchi per la raccolta dei rifiuti. Subito dopo i partecipanti hanno iniziato le operazioni di pulizia con la pronta raccolta di grandi quantità di rifiuti.


Sono state raccolte circa 9 tonnellate di indifferenziato e 1 carrellato da 660 litri di vetro (dati forniti dal Settore Urbanistica e Ambiente – Risorse Tecnologiche).


Inoltre sono stati recuperati vari tipi di materiali ingombranti (un divano, una slot macchine, ventilatori, sedie, tavoli, pezzi di carrozzeria, elettrodomestici, giocattoli) oltre alla presenza di molti materiali di scarti edili.

Le operazioni di pulizia si sono concluse alle ore 12.00 al fine di favorire la raccolta dei rifiuti, depositati nei bidoni carrellati e sacchi, da parte degli operatori specializzati.

Successivamente e come da abitudine i volontari di Legambiente Cassano, hanno posizionato una targa in legno riciclato con scritto: “AREA PULITA” nella speranza che questa meravigliosa zona possa essere riqualificata e resa partecipata ai cittadini e ai turisti osteggiando così l’abbandono selvaggio dei rifiuti tra la natura.

Un sentito ringraziamento va a tutti i partecipanti, ai volontari di Legambiente Polignano per la loro trasferta e importante collaborazione, agli Scout Avventisti (AISA) e AGESCI per il loro immancabile e pratico sostegno e ai tantissimi ed entusiasti ragazzi dei centri SPRAR che armati di sorriso e tanto voglia di fare hanno dato una grande mano a ripulire l’intera area per promuovere con gesti concreti la convivenza tra persone che abitano lo stesso territorio. L’edizione di quest’anno infatti è dedicata all’integrazione e all’abbattimento delle barriere, con l’obiettivo di “pulire il mondo anche da tutti quei muri” che frenano lo sviluppo dei diritti e la diffusione del benessere per tutti, di ridisegnare insieme nuovi spazi urbani più sostenibili, innovativi e inclusivi e promuovere il dialogo e lo scambio interculturale per creare reti territoriali tra cittadini di ogni età e provenienza.

Infine si ringrazia il Comune di Cassano delle Murge per il patrocinio gratuito e il Parco Nazionale dell'Alta Murgia per la collaborazione con Legambiente a diffondere le buone pratiche di sostenibilità ambientale.

“Prendersi Cura di un Territorio rende tutti Cittadini di Fatto”